Secondi Piatti

POLENTA E BACCALA’

Questo era una volta considerato un piatto povero, della nostra tradizione contadina Marchigiana , che di solito si preparava nei giorni di Vigilia delle feste religiose.
Ricordo la famiglia intorno alla tavola, la polenta stesa sulla spianatoia e il sugo profumatissimo che la bagnava, pochi pezzi di al centro e la corsa delle forchette per raggiungerlo.
Oggi è un piatto unico buonissimo e ricercato che cerco di proporre anche io ogni tanto, alla Vigilia delle feste mantenendo così vivo il ricordo delle nostre tradizioni.

resized_IMG-20150328-WA0005

INGREDIENTI
per 4 persone

500 g di
500 g di baccalà ammollato
2 spicchi di
1 costola di
1 piccola carota
mezza
1 bicchiere di secco

250 g di passata di
un ciuffo di

olio extravergine di oliva

PROCEDIMENTO
resized_CAM00595

In una pentola capiente fate scaldare 3 cucchiai di olio e fate rosolare l’aglio sminuzzato, la cipolla affettata finemente, il peperoncino spezzettato e il sedano e la carota lavati e tritati.
Tritate anche una parte del baccalà , (meno della metà ) e l’altra la dividerete a pezzi, fatelo rosolare nel trito di aglio e cipolla per qualche minuto.
Sfumate poi con il vino, fate assorbire bene il liquido, e incorporate il pomodoro.
Aggiungete circa 250 ml di acqua, mettete il coperchio alla pentola, abbassate la fiamma, salate appena e fate cuocere per circa 30 minuti.
A metà cottura unite il prezzemolo tritato.
Nel frattempo mettete a scaldare l’acqua per la polenta, ne occorre 2 litri circa.
Salatela e gettate la polenta poco alla volta, ( l’acqua non deve bollire, deve essere appena calda) cuocete mescolando bene con una frusta per una mezz’ora.
Se non avete tempo, potete usare la polenta istantanea.
Versate la polenta calda nei piatti da portata, con queste dosi ne vengono 4 abbondanti.
Condite con il sugo di baccalà.

LA MAMMA CONSIGLIA

Con questo piatto dal sapore deciso, io ci consiglio un vino esclusivamente Rosso, corposo e profumato:
la ” Lacrima di Morro D ‘Alba”, sublime, dalle nostre Marche !

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>