Dolci

CUCINA TIPICA MARCHIGIANA – CIAMBELLINE E BISCOTTI DI MOSTO-

Ci sono dei dolci dal sapore particolare che si preparano qui dalle nostre parti in autunno, sono le Ciambelle di Mosto e i biscotti, sempre fatti col mosto d’uva.
La loro fragranza e’ resa speciale anche dai semi di anice, che con il loro caratteristico aroma profumano tutta la casa.

resized_2012-09-19 11.50.01picasa

Ora vi spiego come li preparo

INGREDIENTI

  • 3 bicchieri di mosto d’uva ( circa 500 ml)
  • 130 gr di
  • 2 cubetti di lievito di birra
  • 1 bicchiere di olio di semi
  • 600 gr di farina di grano tenero
  • 100 gr di mandorle tostate
  • 30 gr di semi di anice

PROCEDIMENTO
Il procedimento è simile a quello della pizza o del pane, si tratta infatti di far sciogliere il lievito di birra invece che nell’acqua nel mosto di uva caldo, sistemiamolo in una grossa terrina e cominciamo ad aggiungere gli altri ingredienti:
aggiungiamolo zucchero, l’olio di semi (io lo metto di arachidi) i semi di anice, che daranno un aroma particolare, e mescolando con un cucchiaio di legno, cominciamo ad aggiungere la farina setacciandola, per non fare grumi.
Facciamo una palla con l’impasto ottenuto e mettiamola a lievitare nel forno spento, per almeno 2 ore. Intanto possiamo tostare le mandorle, mettendole ,dopo averle sbucciate in un pentolino.
Trascorse le 2 ore di lievitazione, prendiamo la massa e lavoriamola, in una spianatoia leggermente infarinata .
Adesso è ora di aggiungere le mandorle, tagliamole grossolanamente ed uniamole al resto degli ingredienti, amalgamiamo bene col cucchiaio di legno.
Ora diamo al nostro impasto la forma di filone o se preferiamo di ciambelline, facendo prima un filoncino e poi arrotolandolo.
Prendiamo una placca da forno e ricopriamola di carta apposita e adagiamoci sopra le nostre ciambelle , lasciando spazio tra 1 e un’altra perchè cresceranno sicuramente del doppio.
Facciamo lievitare ancora per 1 ora ed infine cuociamo in forno già caldo, a 180° per circa 35 minuti.

I CONSIGLI DELLA MAMMA

Il mosto si ottiene dalla spremitura dell’uva , il liquido che si ottiene si fa bollire per circa 25-30 minuti e si deve schiumare, cioè una volta che forma in superficie la schiuma, si toglie con un cucchiaio.
Possiamo farlo anche in casa, prendendo circa 1 kg e mezzo di uva e, dopo averla sgranata, passarla con l’apposito passa-verdure.
Si può conservare in frigo per qualche giorno, (circa una settimana,una volta bollito) e si può anche congelare.

Una volta cotto il filone, se vogliamo fare dei biscotti croccanti, tagliamolo a fette spesse e dopo averli disposti nella placca del forno, accendiamo il grill e facciamole tostare per 2 minuti, girandole per non farle bruciare. Sono ottime per colazione e merenda, ai miei figli piacciono molto, spalmate di miele o crema al cioccolato una vera leccornia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>